Logo Ufficio Italiano W3C IWA - International Webmasters Association IWA - International Webmasters Association

Iniziativa per la traduzione in lingua italiana delle Web Content Accessibility Guidelines 2.0

Obiettivi

Gli obiettivi di questa iniziativa sono:

Partecipanti

Permalink | A cura di | Tuesday 13 January 2009

Le seguenti realtà operanti nel settore o rappresentanti di categorie di operatori / utenti partecipano al progetto di traduzione della specifica WCAG 2.0 (elenco attualmente in aggiornamento).

Coordinamento del progetto

International Webmasters Association / The HTML Writers Guild

IWA/HWG119 E. Union Street. Suite #F
Pasadena, California 91103
Sito Web: www.iwanet.org
Rappresentante: Roberto Scano.
IWA (International Webmasters Association) è un’associazione professionale non-profit che è riconosciuta leader mondiale nel fornire principi e certificazioni di formazione per le professioni in Rete. Le iniziative dell’IWA attualmente sostengono più di 130 sedi ufficiali in rappresentanza di oltre 165.000 associati in 100 paesi. IWA partecipa attivamente allo sviluppo di specifiche tecniche all’interno del W3C e di organismi normativi (ISO). Soci IWA sono co-autori della specifica WCAG 2.0.
IWA per la traduzione si avvale del supporto della sezione italiana (IWA ITALY) proprietaria della risorsa per l’accessibilità Webaccessibile.org.
Rappresentanti IWA ITALY: Roberto Castaldo, Roberto Ellero, Livio Mondini, Massimiliano Navacchia, Simone Onofri, Marco Sagliocco.

Partecipanti

Ufficio Italiano W3C

w3c ItaliaUfficio Italiano W3C presso il C.N.R.
ISTI Area della Ricerca di Pisa-San Cataldo
via G. Moruzzi, 1
56124 Pisa
Tel: +39 050 315-2995
Fax: +39 050 315-2040
Sito Web: http://www.w3c.it
Rappresentante: Oreste Signore.
Il World Wide Web Consortium (W3C) sviluppa tecnologie che garantiscono l’interoperabilità (specifiche, guidelines, software e applicazioni) per guidare il World Wide Web fino al massimo del suo potenziale agendo da forum di informazioni, comunicazioni e attività comuni. L’Ufficio W3C Italiano (W3C-IT) è il punto di contatto nazionale per le attività W3C in Italia.

Biblioteca Nazionale Marciana

Logo marcianaBiblioteca Nazionale Marciana
Piazzetta San Marco 7 – 30124 Venezia
Tel: 041.2407211, Fax: 041.5238803
Sito Web: http://marciana.venezia.sbn.it
Rappresentante: Maurizio Vittoria.
La Biblioteca Nazionale Marciana, antica biblioteca veneziana, ha avviato nel 2002 un importante progetto: il “Progetto CABI per l’accessibilità della Cultura“, volto ad incrementare l’accessibilità del Web nel settore delle biblioteche e nell’ambito culturale.
Iniziato con la “Campagna per l’Accessibilità delle Biblioteche in rete”, il Progetto ha ampliato le proprie attività, coinvolgendo biblioteche, istituti culturali, istituzioni pubbliche, sviluppatori, disabili, ecc.. Sono stati organizzati corsi rivolti a bibliotecari, convegni e seminari dedicati all’accessibilità e alla sua legislazione, assieme a collaborazioni in Progetti Nazionali ed Europei, monitoraggi per l’accessibilità e servizi per non vedenti.

Engineering Ingegneria Informatica SpA

engEngineering Ingegneria Informatica SpA
Via S. Martino della Battaglia, 56
00185 Roma
Sito Web: www.eng.it
Rappresentanti: Massimo Canducci, Marco Riccardi.
Il gruppo Engineering, con 16 società, 37 sedi operative in Italia e all’estero, 6.000 professionisti IT, uno dei maggiori Data Center europei per l’outsourcing, è la prima azienda nazionale di consulenza e servizi nel campo del ICT. All’interno della Direzione Centrale Ricerca e Innovazione il gruppo Engineering dispone di un Centro di Competenza, il cui responsabile è Massimo Canducci, composto da una squadra di professionisti specializzati sui temi della qualità delle interfacce utente e dell’accessibilità. Un team di professionisti specializzati, alcuni con certificazione IEAS – IWA/HWG European Accessibility Syllabus, svolge attività di consulenza e definizione di metodologie complete a supporto dell’intero ciclo di vita del software prodotto in Azienda. Il Centro di Competenza si integra con il sistema di qualità interno e con le metodologie già in uso per la progettazione di sistemi informativi. Engineering è presente nei seguenti gruppi di lavoro nazionali ed internazionali:

  • Segreteria Tecnico-Scientifica della Commissione Interministeriale Permanente presso il CNIPA
  • UNI – gruppo di lavoro videoterminali della Commissione Ergonomia
  • CEN – European Commitee for Standardization CEN/BT/WG185
  • ISO – ISO/TC 159/SC 4/WG 5 “Software ergonomics and human-computer dialogues”
  • ISO-IEC – ISO-IEC/JTC1/SC35 “Information Technology/User Interface”

Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (IFAC)

ifacIstituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (IFAC)
Via Madonna del Piano, 10
50019 Sesto Fiorentino (FI)
Sito Web: www.ifac.cnr.it
Rappresentanti: Pier Luigi Emiliani, Laura Burzagli, Paolo Graziani.
Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è un ente di ricerca pubblico (con uno staff di circa 7000 persone) impegnato in attività che riguardano la maggior parte dei settori disciplinari (Fisica, Chimica, Medicina, Agricoltura, ecc.) in cooperazione con università ed industrie. Uno dei suoi scopi è infatti il trasferimento dell’informazione alla produzione e ai servizi. La sede centrale è a Roma. L’attività di Ricerca è portata avanti in Istituti presenti in tutta Italia. L’Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (IFAC) in Firenze ( che può contare su uno staff di circa 100 elementi, metà dei quali sono ricercatori) ha una vasta gamma di attività in Fisica Pura ed Applicata. Il Laboratorio di E-Inclusion, che è la struttura scientifica interna principalmente operante nel progetto, è coinvolto nella ricerca sulla teoria e applicazione di elaborazione di segnali e immagini e tecnologia dell’informazione (comunicazione, biomedicina, interfacce utenti e ausili per le persone con disabilità). Nel campo della eInclusion IFAC-CNR è stato il responsabile di Concerted Action on “Rehabilitation of the Blind” – DG XII, Biomedical Engineering Committee (1988-91), del progetto RACE R1066 – IPSNI, “Integration of People with Special Needs in the Integrated Broadband Telecommunication Network” (1989-1991), del progetto TIDE 103 – GUIB “Textual and Graphical User Interfaces for Blind People” (1992-1993), del progetto RACE 2009 – IPSNI II “Access to Broadband Services and Applications by People with Special Needs” (1992-1995), TIDE Project 215 – GUIB 2 “Textual and Graphical User Interfaces for Blind People” (1993-1994), the TIDE Project 1001 ACCESS “Development Platform for Unified ACCESS to Enabling Environments” (1994-1996). Ha avuto la responsabilità tecnica del progetto ACTS 042 AVANTI “Adaptive and Adaptable Interactions for Multimedia Telecommunications Applications” (1995-1998) and del progetto IST PALIO “Personalised Access to Local Information and services for tOurists” (2000-2002). Ha rappresentato l’Italia nei progetti COST 219 , COST 219 bis and Cost219 ter.
Dal 2002 è il National Contact Centre per EDeAN, the European Design for All and e-Accessibility Network e dal 2007 ha la responsabilità del progetto IST CA 0033838 DfA@eInclusion (2007-2009) Design for All for eInclusion.

Istituto David Chiossone Onlus

chiossoneIstituto David Chiossone onlus
Corso Armellini 11
16122 Genova
Tel. 010 83 421
Sito Web: www.chiossone.it
Rappresentante: Silvia Dini.
L’Istituto David Chiossone è una Onlus, con sede in Genova, che lavora da 140 anni in tutti i campi che riguardano la disabilità visiva e la pluridisabilità, offrendo diversi servizi per ogni fascia di età dai bambini agli adulti agli anziani; in particolare è Centro di eccellenza Nazionale per l’ipovisione, e il trattamento a tutto campo della disabilità visiva (prevenzione, assistenza e riabilitazione in convenzione con il servizio sanitario nazionale, ricerca su sistemi alternativi alla vista).
Svolge attività di ricerca, collaborando a progetti di sperimentazione e innovazione al fianco di enti quali IIT, CNR, Università e Clinica Oculistica di Genova, e organizza ogni anno un convegno di carattere scientifico “L’Occhio della mente”.
E’ attivo anche nel campo dell’integrazione lavorativa dei disabili e dell’abbattimento delle barriere, digitali, culturali e fisiche; in particolare ha promosso nel 2004 insieme al consorzio Agorà l’avvio di una cooperativa sociale di tipo B dove esperti in accessibilità, anche disabili, lavorano per la valutazione dei siti internet.

Microsoft Italia

microsoftMicrosoft Italia
Sito Web: www.microsoft.com/italy
Rappresentante: Alberto Masini.

Sogei SpA

sogeiSogei SpA
Via Mario Carucci, 99
00143 Roma
Sito Web: www.sogei.it
Rappresentanti: Cinzia Stortone, Maria Grazia Guerrazzi, Gaetano Pellegrini.
Sogei è la società del Ministero dell’Economia e delle Finanze che fornisce soluzioni ICT per l’Amministrazione Finanziaria italiana.
Parte integrante del “sistema fisco”, Sogei gestisce il sistema informativo della fiscalità e sviluppa per le Agenzie Fiscali servizi online riservati a cittadini, imprese, regioni e enti locali.
Nel settore giochi, Sogei realizza soluzioni tecnologiche che permettono a AAMS di svolgere le attività di controllo e di gestione del gioco pubblico, garantendo sicurezza e trasparenza a tutti gli operatori coinvolti.
A supporto degli obiettivi di semplificazione per i contribuenti e di contenimento costi della riscossione, Sogei ha consolidato e gestisce il sistema informativo unitario di Equitalia.
Inoltre, Sogei sviluppa il Sistema TS di monitoraggio della spesa pubblica sanitaria della Ragioneria generale dello Stato e gestisce il sistema di Business Continuity dell’ACI.

Università degli studi di Napoli “Federico II” – Federica e-learning

uninapoliUniversità degli studi di Napoli “Federico II” – Federica e-learning
Via Partenope, 36
80121 Napoli
Sito Web: www.federica.unina.it
Rappresentante: Pasquale Popolizio.
Federica è una realtà consolidata e d’avanguardia nel panorama dell’e-learning universitario. La Federico II è la prima Università pubblica in Italia che offre gratuitamente a tutti, non solo agli studenti iscritti, una straordinaria ricchezza di contenuti per ciascun corso: sintesi delle lezioni, materiali per l’approfondimento, link a fonti scientifiche selezionate dai docenti, immagini, video, audio. Federica è un progetto completamente open access disponibile anche attraverso iTunes, che offre attualmente oltre 100 corsi.
Gli studenti, e tutti gli utenti, possono consultare i materiali on line o salvarli sul proprio Ipod per poter studiare in qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento. Ovviamente, proprio la caratteristica del libero accesso, fa si che Federica sia uno strumento importante anche per l’aggiornamento di specializzandi e professionisti.

Università degli studi di Roma “La Sapienza”

luaLUA – Laboratorio di Usabilità e Accessibilità
Centro per le Applicazioni della Televisione e delle Tecniche di Istruzione a Distanza
Università degli Studi di Roma “Sapienza”
Piazzale Aldo Moro, 5. 00185 Roma, Italia.
(ingresso Viale dell’Università, 36)
Tel. (+39) 06 49910915
Sito Web: w3.uniroma1.it/lua/
Rappresentanti: Carlo Maria Medaglia, Eliseo Sciarretta.
Il Laboratorio di Usabilità ed Accessibilità (LUA) nasce dalla volontà, di professori e studenti del Dipartimento di Informatica della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. e della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma “Sapienza”, di creare un centro dove effettuare studi di usabilità ed accessibilità di applicazioni informatiche e contemporaneamente condurre attività di ricerca nell’ambito dell’interazione uomo-macchina.
Il Laboratorio ha sede nei locali del CATTID (Centro per le Applicazioni della Televisione e delle Tecniche dell’Istruzione a Distanza) dell’Università di Roma “Sapienza”, affiancando il già esistente RFIDLab: un laboratorio di test e integrazione per tecnologie di Identificazione a Radio Frequenza (RFID).

USR Lombardia – Porte aperte sul Web

porte aperte sul WebUSR Lombardia – Porte aperte sul web
via Ripamonti, 85 – 20142 – Milano
Tel. +39 02 574627287
Sito web: www.porteapertesulweb.it
Rappresentanti: Alberto Ardizzone, Claudia Cantaluppi, Giovanni Losacco, Federica Scarrione.
La comunità di pratica Porte aperte sul web, promossa dall’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, si rivolge principalmente ai docenti delle scuole lombarde ed ha come tema di interesse l’accessibilità della comunicazione web scolastica.
Basata su principi fortemente collaborativi e cooperativi, la comunità è aperta sia a docenti ed operatori scolastici di altre regioni sia ad appassionati e studiosi che, a vario titolo, ne condividono gli obiettivi:

  • contribuire alla costruzione di un “pensiero accessibile” nella scuola che promuova e sostenga azioni basate sull’abbattimento delle barriere all’accesso all’informazione ed ai servizi
  • promuovere sinergie con gli uffici dell’amministrazione scolastica e con altre realtà progettuali per lo sviluppo di competenze comunicative secondo parametri di universalità, qualità e versatilità
  • sviluppare e diffondere guide, tutorial e modelli di comunicazione accessibile ad uso anche didattico (sito web, documentazione interna ed esterna, materiale didattico)

Esperti

Antonio de Vanna

Nato nel 1941, completa gli studi universitari presso la Facoltà di Economia e Commercio di Bari nel 1964.
Nel Gruppo EFIM dal 1966 come specialista EDP; dirigente dal 1981, ricopre via via funzioni di responsabile dei Sistemi organizzativi e informativi, Organizzazione e Sviluppo del Personale e Informatica nella capogruppo delle aziende dell’alluminio pubblico.
Nell’AIPA dal 1993 come responsabile per i Rapporti con le Amministrazioni Centrali; nel 1999 è coordinatore nazionale della Pubblica Amministrazione per l’Adeguamento informatico all’Anno 2000. Rientrato in Aipa nel 2000 è responsabile dell’Area Elaborazioni e Sistemi Informativi e del progetto intersettoriale Accessibilità e tecnologie informatiche nella PA. Dal 2002 è anche responsabile dell’Ufficio Accessibilità sistemi informatici e componente della Commissione interministeriale per le categorie deboli; fa parte fino a settembre 2003 della direzione di redazione del portale nazionale del cittadino (Italia.gov.it).
Da settembre 2003 è stato il coordinatore della Segreteria tecnico-scientifica della “Commissione interministeriale ICT disabili”; in tale veste ha partecipato attivamente alla elaborazione della normativa sull’accessibilità e ai gruppi di lavoro sulla e-accessibility e e-inclusion della Commissione Europea.

Morena Fiore

Nata a Bari nel 1984, ha iniziato programmazione nel 2002.
Nel 2003 si e’ trasferita a Londra dove ha lavorato come freelancer.
Nel 2008 ha iniziato a lavorare come Front End Developer presso la sede inglese della Thomson Reuters.
Prende spesso parte agli incontri di gruppi come London Web Standards, UX Book Club e London Bar camp, dove si tiene al passo con i criteri di Accessibilita’ e le ultimissime tecniche di programmazione Web.
Al momento lavora come PHP developer presso un’agenzia pubblicitaria che realizza siti per le arti.

Steven Sintini

Nato a Roma nel 1978, si è laureato in Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Tor Vergata.
A cavallo tra il 2003 e il 2004 ha prestato Servizio Civile presso la Fondazione ASPHI affrontando la tematica dell’interazione tra disabilità e informatica.
Dal 2004 collabora stabilmente con l’Ufficio Accessibilità dei Sistemi Informatici del CNIPA ove fornisce assistenza tecnico-normativa alle Amministrazioni per l’attuazione della legge 04/2004 e ha realizzato e gestisce la banca dati del logo di accessibilità.
Ha partecipato, come tecnico esperto, ad alcuni gruppi di lavoro della Segreteria tecnico-scientifica della “Commissione interministeriale permanente per l’impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione a favore delle categorie deboli o svantaggiate”.
Dal 2006 partecipa, in qualità di esperto nazionale, ai sottogruppi di lavoro “eAccessibility” e “ICT & Ageing” dell’ “i2010 eInclusion Subgroup” presso la Commissione Europea a Bruxelles.